Ricerca libera
30-04-2021
SI FA PRESTO A DIRE ANATOCISMO
Anatocismo, usura oggettiva e vizi nei contratti bancari: vale la pena agire?
Molta giurisprudenza di merito (tra cui Trib. Treviso) segue tesi sfavorevoli ai clienti e più vicine alla banca. Ritiene superato il tasso soglia legale e integrata l`usura solo se il tasso di interesse pattuito come corrispettivo e quello moratorio, ognuno valutato da solo (non sommati tra loro) superano la soglia. I tassi vanno valutati non quando si applicano, ma quando si pattuiscono, all`inizio o in fase di rinegoziazione. Dell`opinione opposta, giudici di I e II grado (anche CdA di Venezia) e Cassazione. Nei Tribunali più severi, anche allegando agli atti perizie ben elaborate, si rischia di perdere, di venir condannati a rifondere le spese legali alla banca e pagare una somma aggiuntiva (anche 10.000) per lite temeraria. In quei Tribunali, ora le cause sono decise de plano, in base agli atti, senza disporre ctu istruttoria, probatoria, nè trattenere la causa in decisione con deposito di atti conclusivi scritti; ma con discussione e trattazione sommaria e orale in udienza. Dopo le sentenze di condanna anche per lite temeraria, le azioni sono diminuite e ha rinunciato anche chi era in causa. Se invece il tasso di interesse moratorio da solo supera davvero la soglia, che sorte ha il contratto e che sanzione è comminata per l`invalidità? La legge dice: se sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi. Per un primo orientamento, non è dovuto alcun interesse, neppure corrispettivo, il mutuo diventa da oneroso a gratuito, il cliente restituirà alla banca il solo capitale e potrà chiedere indietro gli interessi ordinari pagati. Per l`orientamento invece maggioritario, è nulla solo la clausola sugli interessi usurari (ad es. moratori); essi decadono ma restano validamente pattuiti e pagati gli altri (ad es. corrispettivi). Una via è però vincente. In caso di rate pagate in ritardo, può accadere che interessi (moratori) siano calcolati sull`intera rata scaduta e non pagata, sia sul capitale che sugli interessi (corrispettivi); non vi è usura oggettiva (tassi oltre soglia perché sommati tra loro) ma anatocismo (interessi su interessi). Tale anatocismo, se non pattuito, è illegittimo. Tratto da un mio articolo pubblicato su "Il Quindicinale" n. 981 di giovedì 18.06.2020